SEAL REGIO

2013 / 2015

SEAL REGIO

Descrizione

La qualità dei servizi per l’educazione e la cura della prima infanzia (CEPI) è ormai un tema saliente della politica nazionale ed europea, come dimostrato dal Piano Educazione e Formazione 2020 (ET2020) dell’Unione europea. Alla luce di tale piano, il progetto “SEAL: Scambiare esperienze… Riconoscere l’apprendimento,” sviluppato nel quadro del programma europeo Comenius Regio, costituisce un esempio importante di come lo scambio di buone pratiche contribuisca al miglioramento della qualità dei servizi CEPI offerti dagli Stati dell’Unione.

Il partenariato ha individuato cinque aree di scambio: contesti (spazio, tempo e relazioni) e strategie educative; organizzazione dei servizi; documentazione; coinvolgimento delle famiglie; strategie di valutazione della qualità.

Obiettivi

Gli obiettivi principali del progetto sono stati:

  • Identificare criteri, azioni, strumento e procedure che fungano da base per un approccio condiviso sulla qualità dei servici CEPI;
  • Contribuire alla formazione professionale continua del personale dei servizi migliorando la conoscenza sui contesti, i processi e le strategie che conducono a cambiamenti ed allo sviluppo organizzativo, oltre che al miglioramento reciproco dell’offerta educativa.

Attività

Primo incontro di coordinamento transnazionale
Parma
17/18 marzo 2014

Secondo incontro di coordinamento transnazionale
Norrköping
19/20 maggio 2014

Seminario di disseminazione in Italia
Parma
30/31 ottobre 2014

Seminario di disseminazione in Svezia
Norrköping
4 novembre 2014

Evento conclusivo in Svezia
Norrköping
27/28 maggio 2015

Impatto

Il partenariato transnazionale ha individuato buone pratiche e scambiato visioni e opinioni sui servizi CEPI in due incontri transnazionali, svoltisi in Svezia e in Italia. In seguito, i partner hanno sperimentato l’utilizzo di 14 pratiche selezionate in seguito alla fase di scambio. Un evento finale di valutazione ha infine chiuso il progetto. Tra gli indicatori che misurano l’impatto di SEAL figurano i seguenti dati: 15 partner da due consorzi regionali; 33 buone pratiche individuate; 14 pratiche trasferite e sperimentate; 58 partecipanti internazionali; 180 partecipanti agli eventi locali di disseminazione; 182 insegnanti e 695 famiglie raggiunte dalle attività di disseminazione in Svezia.

6

Aree Tematiche

82

Tutti i progetti

32

Progetti in fase di sviluppo

50

Progetti completati

Area dei Membri

Login in Teams

Quest'area membri è su un sito di terze parti.