imti
Finanziato da
Erasmus+, KA2
Informazioni
Contatti
federica
Federica Gravina
Responsabile Progetti - SERN

IMTI

Increased movement towards inclusion

In Breve

Integrare lo sport, il tempo libero e altre attività nel quadro delle priorità della scuola potrebbe essere qualcosa che riunisce gli studenti dentro e fuori l’aula. Una più stretta collaborazione con le associazioni sportive e ricreative locali, la partecipazione di TUTTI gli studenti alle attività comuni (indipendentemente dal genere e dal background culturale), un personale docente correttamente formato, ben informato e consapevole, la promozione di uno stile di vita sano porterà al raggiungimento delle esigenze e degli obiettivi comuni delle tre scuole che partecipano al progetto IMTI: lo sviluppo di una scuola secondaria inclusiva che promuove il benessere fisico e mentale attraverso attività sportive e ricreative in collaborazione con i centri ricreativi giovanili locali e i club sportivi locali. Inoltre è stato dimostrato che l’attività fisica fornisce molteplici benefici nel contesto scolastico, come ad esempio una migliore concentrazione, migliori prestazioni cognitive e migliori risultati accademici.

Obiettivi

L’obiettivo generale è quello di creare una scuola secondaria inclusiva che promuova il benessere fisico e mentale attraverso attività sportive e ricreative in collaborazione con i centri ricreativi giovanili e i club sportivi locali.

Attività

  1. Incontro di avvio e inizio della mappatura delle opportunità locali con l’obiettivo di creare un rapporto finale di studio sul campo;
  2. Lezioni di capacity building per gli insegnanti;
  3. Svolgimento di un’attività sportiva o ricreativa integrata nella scuola dell’altro al fine di aumentare la consapevolezza culturale e acquisire esperienza da ambienti di insegnamento di altri paesi;
  4. Conferenze digitali tematiche di professionisti per gli studenti;
  5. Tutorial degli studenti su attività di benessere all’aperto.

Risultati

Attraverso le attività del progetto, promuoveremo la partecipazione/inclusione di studenti con diversi background sociali, etnici ed economici. Inoltre, gli studenti e il personale docente aumenteranno la loro consapevolezza su questioni parallele legate allo sport e alle attività fisiche, come la sostenibilità, il benessere mentale, il consumo di cibo sano, la diversità culturale e lo scambio internazionale. Supporteremo quindi, attraverso workshop di capacity building, il personale docente ad acquisire nuove competenze che saranno poi trasferite agli studenti. Integrare lo sport e le attività del tempo libero nel quadro delle priorità della scuola potrebbe essere qualcosa che unisce gli studenti al di fuori della classe.