Finanziato da

Europe for Citizens

Informazioni
Contatti
Segretariato SERN

SEAL

Current and future skills in the health and welfare sector

Sul Progetto

L’aspetto innovativo di questa rete sta nell’approccio al processo, in cui i fornitori di istruzione, gli attori del mercato del lavoro, i servizi sanitari e di assistenza sia pubblici che privati, le ONG e la società civile sono previsti per interagire e sviluppare azioni che promuovono legami più stretti tra istruzione e mercato del lavoro. Speriamo di creare mezzi permanenti di collaborazione che mirano a trovare modi coerenti ed efficienti in termini di costi per coprire i bisogni futuri del settore. Come possono collaborare i datori di lavoro, sia pubblici che privati, nel campo dei servizi sanitari e di assistenza e i fornitori di istruzione in questo campo, al fine di soddisfare le future richieste di competenze nel campo dei servizi sanitari e di assistenza? Lo sfondo di questa discussione è costituito dai cambiamenti demografici in Europa, con tassi accelerati di persone anziane che richiedono un maggiore coinvolgimento della società nei servizi per la salute e la cura e il previsto divario tra i servizi forniti e le future esigenze degli anziani e dei loro parenti. Lo sviluppo e i cambiamenti nella diagnosi dell’handicap e della disabilità rendono necessaria la creazione di nuovi metodi nei servizi alle persone che hanno diritto al sostegno. Anche gli handicappati richiedono un maggiore coinvolgimento della società nei servizi per la salute e la cura. Questi cambiamenti richiedono nuove competenze e formazione per le persone che lavorano nel campo.

Obiettivi

Gli obiettivi del progetto sono: 1) Esplorare relazioni più adeguate tra il mercato del lavoro e l’educazione attraverso lo scambio di conoscenze ed esperienze 2) Creare modi innovativi di cooperazione tra il mercato del lavoro e il settore educativo 3) Creare un gruppo di gestione transnazionale in questo campo

Impatto

Ha costituito il modo più efficace per promuovere la cittadinanza attiva e per conoscere un’altra cultura, sviluppando allo stesso tempo il senso di un contributo diretto al processo di integrazione europea. Il fatto di essere parte di attività di job shadowing, dà un’opportunità unica ai gruppi target che differisce sostanzialmente dal tipo di progetto tradizionale basato su seminari. Il progetto ha inoltre incoraggiato l’interazione tra i cittadini e le organizzazioni dei paesi poiché ogni partner ha dovuto partecipare attivamente agli scambi, che hanno portato all’interazione a livello transnazionale, così come a livello individuale. Per quanto riguarda le priorità specifiche, il progetto ha affrontato questioni legate al tema dell’Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale. Molte delle organizzazioni partecipanti coinvolte erano cooperative sociali che promuovevano l’inclusione sociale sostenendo le persone in situazioni vulnerabili. Il progetto ha affrontato in particolare due priorità dell’anno: promuovere mercati del lavoro inclusivi e superare la discriminazione (anche di genere) e promuovere l’inclusione sociale.