Unione Val D'Enza

Unione Val D'Enza

Informazioni

Priorità

Link Diretti

In Breve

Fanno parte dell’Unione gli otto comuni di Bibbiano, Campegine, Canossa, Cavriago, Gattatico, Montecchio Emilia, San Polo d’Enza e Sant’Ilario d’Enza.

L’Unione è nata nel 2008 per gestire insieme servizi importanti per la comunità. Attualmente gestisce i servizi sociali, le risorse umane, la polizia locale, gli appalti per la fornitura di beni e servizi, i sistemi informativi, il coordinamento dei servizi scolastici ed educativi. È anche uno strumento di collegamento per gli obiettivi comuni riguardanti la protezione ambientale, la promozione culturale e turistica.

Estendendosi da nord a sud lungo la Val d’Enza, attraversa paesaggi molto diversi, da quelli tipicamente appenninici e collinari a sud, a quelli tipici della Pianura Padana a nord.

La Val d’Enza trova le sue radici storiche più caratteristiche nel periodo medievale legate alle vicende canossane e nella storia della Resistenza. Il territorio è molto ricco di reperti di valore storico, con alcuni siti di interesse nazionale e internazionale. In particolare si segnalano i seguenti:

  • Castello di Canossa
  • Castello di Rossena e Torre di Rossenella
  • Borgo di Votigno
  • Castello di Montecchio
  • Tempietto del Petrarca
  • Casa Cervi

Sono diffuse biblioteche, sale espositive, centri culturali. Ci sono anche due cinema e teatri. Vi sono numerosi gli edifici di carattere religioso, spesso risalenti al periodo matildico e oggetto di ristrutturazioni nel XVII e XVIII secolo.

Il prodotto gastronomico tipico è il Parmigiano Reggiano, che secondo alcune fonti sarebbe nato nel territorio di Bibbiano, Comune della Val d’Enza.  Tra i vini locali ci sono il Lambrusco e la Spergola. Numerose sono le acetaie per la produzione di Aceto Balsamico Tradizionale.

Attività nella Rete

Galleria