Finanziato da

Europe For Citizens

Informazioni
Contatti
Segretariato SERN

PLANET

Thematic networks planning process

Sul Progetto

Planet era un progetto cofinanziato dal programma Europa per i cittadini nell’ambito dell’Azione 2 Misura 2.2. Il progetto è partito dalla necessità di migliorare le capacità di pianificazione dei progetti tra le autorità locali interessate a sviluppare progetti efficaci di reti tematiche (misura 1.2 del programma EFC). La formazione era aperta ai rappresentanti di 35 comuni di 5 paesi, fornendo conoscenze e competenze specifiche ai partecipanti e allo stesso tempo producendo progetti di reti tematiche alla fine del processo. La formazione si è svolta attraverso 3 seminari tematici, ciascuno corrispondente a una fase del ciclo del progetto (programmazione indicativa, identificazione, formulazione).

Obiettivi

Gli obiettivi generali del progetto erano
  1. migliorare le competenze dei funzionari pubblici per affrontare le sfide più complesse e impegnative in termini di pianificazione strategica con i partner;
  2. fornire ai comuni partecipanti una metodologia comune per la pianificazione di progetti di alta qualità garantendo la coerenza tra gli obiettivi previsti e i risultati finali;
  3. creare una piattaforma per il networking al fine di sviluppare ulteriormente lo scambio e i contatti a più livelli istituzionali.

Attività

Riunione di coordinamento 11/12 gennaio 2012 Roma (IT) 1° seminario tematico 21/23 febbraio 2012 Poznan (PL) 2° seminario tematico 19/22 marzo 2012 Rimini (IT) 3° seminario tematico 11/12 gennaio 2012 La Coruña (ES) Seminario di divulgazione 25 ottobre 2012 Bruxelles (BE)

Impatto

Grazie all’approccio sequenziale alla fase di pianificazione del PCM e alle attività svolte a livello locale tra un seminario e l’altro, i partecipanti hanno avuto più possibilità di creare e sviluppare reti sostenibili che hanno portato alla presentazione di 5 progetti NTT il 1 settembre 2012, un progetto per ogni gruppo di lavoro PLANET. Il 3 dicembre i risultati della selezione sono stati pubblicati da EACEA e tre dei cinque progetti sono stati approvati.